Dic 25, 2015 - Frasi e Aforismi    No Comments

Buone feste!

Buone Feste

gif_animate_babbo_natale_11Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo

(Gandhi)

 

 

 

 

Buone feste!

 

Se si desiderano maggiori informazioni, suggerire argomenti da trattare, o una consulenza mirata:

call

Dr.ssa Carla Piras

3248497238

cpstudio3@virgilio.it

Questo Blog ha come fine quello di favorire la riflessione su temi di natura psicologica. Le informazioni fornite hanno carattere generale e non sono da intendersi come sostitutive di regolare consulenza professionale. Le mail saranno protette dal più stretto riserbo e non verranno pubblicate.

 

 

 

Dic 16, 2015 - coppia    No Comments

La “persona sbagliata”

83492_Calimero_C_eSt_TrOp_InJuStEUna delle ragioni per le quali ci si innamora della “persona sbagliata” è causata dal fatto che spesso, creiamo l’immagine della persona come vorremmo che fosse e non, come realmente è, in altre parole, amiamo qualcuno in base a ciò che pensiamo, in un dato momento e sulla base di questo, creiamo un insieme di aspettative.

Capita, più spesso di quanto vorremo, che le nostre interpretazioni siano fuori strada: ci innamoriamo della persona che “pensavamo che fosse,”ma non ci preoccupiamo di capire se quella persona realmente esiste o è solo frutto delle nostre creazioni, dei nostri desideri…images (41)

La stessa filosofia viene applicata, quando la relazione finisce, cominciamo con Ricordil’interpretazione dei ricordi, modificandoli, nel momento stesso in cui riaffiorano, e idealizzandoli. Non interagiamo direttamente con “la persona” interagiamo con l’interpretazione che ne abbiamo dato e le nostre interpretazioni sono molto malleabili: le ripeschiamo, apportiamo modifiche, le miglioriamo…images (42)

Ciò, ci porta a dare valore alla mancanza che sentiamo, quando il rapporto termina. Ma quello che ci manca non è la persona, ma il modo in cui ci sentivamo, ci manca cioè, la persona che abbiamo costruito, l’idea che ci eravemo fatti.

Ci piace concentrarci sul modo in cui qualcuno ci ha fatto sentire piuttosto che sul modo in cui ha agito e ci ha trattato. In questo modo, ci orientiamo sulle emozioni piacevoli e permettiamo loro di offuscare tutta la nostra memoria. Quando ricordiamo le esperienze che abbiamo fatto , i sentimenti che abbiamo provato, i ricordi che abbiamo creato … non stiamo pensando tanto alla persona con cui stavamo, ma piuttosto alla persona che eravamo e a come ci sentivamo, quando stavamo con lui/lei.

Fa parte della nostra natura, e la nostra natura, è molto egocentrica, ma non per questo, dobbiamo biasimarci, piuttosto, cerchiamo di abbracciarla, comprenderla e magari controllarla un pò meglio.

Quello che realmente manca, è avere qualcuno, ed è comprensibile, a nessuno piace stare solo, se images (3)non di tanto in tanto… la solitudine dà spazio alla nostra immaginazione e ci fa soffermare su un’interpretazione dei ricordi e non sulla realtà. Peccato però, che in questo modo, ci focalizziamo e ci sfianchiamo emotivamente per persone che non meritano la nostra attenzione e ci impediamo di guardare avanti…

Quindi se ci sembra di sentire la mancanza di qualcuno quando ci sentiamo tristi, o soli o quando gli altri escono in coppia…o perché non possiamo festeggiare S. Valentino, non lasciamoci ingannare, cercare nel proprio passato alla ricerca di qualcuno a cui appoggiarsi impedisce di guardare al futuro…

Se manca qualcuno che costantemente ci ha fatto o trattato male, allora, è necessario fare un passo indietro, prendersi del tempo per cercare di riprendere serenamente contatto con la realtà.foglie-autunno-animate

 

images (40)La via per uscire passa dalla porta. Chissà perché nessuno la prende mai.

(Confucio)

 

 

Se si desiderano maggiori informazioni, suggerire argomenti da trattare, o una consulenza mirata:

callDr.ssa Carla Piras

3248497238

cpstudio3@virgilio.it

Questo Blog ha come fine quello di favorire la riflessione su temi di natura psicologica. Le informazioni fornite hanno carattere generale e non sono da intendersi come sostitutive di regolare consulenza professionale. Le mail saranno protette dal più stretto riserbo e non verranno pubblicate.

Dic 15, 2015 - generale    No Comments

E’ un periodaccio?

è facile scoraggiarsi quando le cose vanno male, è un periodaccio…

 

 

Ogni anno in Italia vengono dati 4 miliardi di consigli inutili

metti da parte il pregiudizio,

quando serve, chiama lo psicologo!

 

 

Se si desiderano maggiori informazioni, suggerire argomenti da trattare, o una consulenza mirata:

callDr.ssa Carla Piras

3248497238

cpstudio3@virgilio.it

Questo Blog ha come fine quello di favorire la riflessione su temi di natura psicologica. Le informazioni fornite hanno carattere generale e non sono da intendersi come sostitutive di regolare consulenza professionale. Le mail saranno protette dal più stretto riserbo e non verranno pubblicate.

 

Nov 9, 2015 - nonni    No Comments

La relazioni nonni-nipoti (D.Lgs. 28.12.2013 n. 154, art. 317 bis)

 

La reldownload (8)azione nonni-nipoti trasmette  senso di appartenenza, al gruppo famiglia, all’interno del quale, lo scambio di aiuto e appoggio è reciproco, e dipende dalle necessità.

Di sicuro interesse, per i nonni e non solo, è l’intervento riformistico attuato, D. Lgs. 28.12.2013 n. 154, art. 317 bis, entrato in vigore 7 febbraio, 2014.  La maggiore frequenza con cui si dividono oggi le famiglie, si accompagna, ad un proporzionale aumento dei nuclei ricostruiti, di cui, diventa parte anche la prole.

Da Questa situazione possono scaturire numerosi problemi, data la principale caratteristica di nuclearità della famiglia, che comporta la cristallizzazione delle relazioni nei più contenuti contesti familiari (padre, madre, figli), con la conseguente esclusione dal quotidiano dei nonni. Tale riforma, ha introdotto un nuovo ruolo dei nonni, più impegnato e partecipe, prevede la legittimazione a far valere il diritto di mantenere rapporti con i nipoti minori.nonni

 

 

 

 

Se si desiderano maggiori informazioni, suggerire argomenti da trattare, o una consulenza mirata:

callDr.ssa Carla Piras

3248497238

cpstudio3@virgilio.it

Questo Blog ha come fine quello di favorire la riflessione su temi di natura psicologica. Le informazioni fornite hanno carattere generale e non sono da intendersi come sostitutive di regolare consulenza professionale. Le mail saranno protette dal più stretto riserbo e non verranno pubblicate.

 

 

 

Ott 31, 2015 - Frasi e Aforismi    No Comments

Happy Halloween!

 

 I bambini non devono renderci felici,

devono essere felici!

happy-halloween6-source_sro

 

Se si desiderano maggiori informazioni, suggerire argomenti da trattare, o una consulenza mirata:

callDr.ssa Carla Piras

3248497238

cpstudio3@virgilio.it

Ott 31, 2015 - Frasi e Aforismi    No Comments

Sfuggire all’ anima…

 

«Si fa di tutto, anche le cose più strane, pur di sfuggire alla propria anima.

Si compiono esercizi di Yoga 5-tib-5indiano di qualsiasi osservanza,

si seguono regimi alimentari, download

si impara a memoria la teosofia,

si ripetono testi mistici della letteratura mondiale,

6tutto,

perché non si sa affrontare sé stessi, e perché a gente simile manca ogni fiducia che, dalla loro anima, possa scaturirne qualcosa di utile.

images (1)C.G.Jung

Se si desiderano maggiori informazioni, suggerire argomenti da trattare, o una consulenza mirata:

callDr.ssa Carla Piras

3248497238

cpstudio3@virgilio.it

Ott 29, 2015 - Frasi e Aforismi    No Comments

Equilibrio

Equilibrio:

zodiaclibra2a

 Nelle relazioni,

  l’equilibrio è essenziale

Le relazioni più sane, richiedono una condivisione

degli sforzi, e del lavoro,

 prendersi cura vicendevolmente.

 

 

Se si desiderano maggiori informazioni, suggerire argomenti da trattare, o una consulenza mirata:

callDr.ssa Carla Piras

3248497238

cpstudio3@virgilio.it

Ott 20, 2015 - generale    No Comments

Studi Aperti

Settimane del benessere Psicologico in Sardegna,

                                                                                              Studi Aperti

studi aperti

dal 29 ottobre all’8 novembre, consulenze informative gratuite, su prenotazione telefonica

                Dr.ssa Carla Piras

Psicologa, Mediatrice Familiare, Esperta in Psicologia Giuridica

                      3248497238

      Via Palestrina, 72, Cagliari

Ott 18, 2015 - coppia    No Comments

Ma se anche Kermit e Miss Piggy, si sono lasciati…

 Kermit e Miss Piggy, si sono lasciati

isUltimamente ricevo mail nelle quali, l’argomento primario riguarda il dubbio sulla muppetrelazione con il partner/coniuge/fidanzato… le frasi che ricorrono più spesso sono:

il rapporto con il mio fidanzato/a, non va bene,

sono consapevole che l’unica soluzione sia lasciarlo/a,

non sono innamorato/a ma gli/le voglio bene,

siamo fratellino e sorellina!!!

se fossi certo che non soffrisse, la/lo lascerei,

sto male ma non riesco a farlo, vorrei capire perché,

vorrei capire perché…

Ma come mai le persone di qualunque età, portano avanti relazioni insoddisfacenti arrivando ad una vera e propria crisi? Come si entra nel circolo vizioso dell’amore infelice? La cosa più ovvia, sarebbe quella di chiudere la relazione, ma il solo pensiero di dover dire al partner una cosa del genere spaventa ed è motivo di sofferenze. Allora si preferisce trascinare la relazione, sofferenze e frustrazioni comprese.

Nel trascinare queste situazioni, le preoccupazioni sul futuro e di dover affrontare tutto da soli, sono i principali motivi; in alcune persone il pensiero della solitudine attiva un’emozione di estremo pericolo o di vergogna, in altre un senso di fallimento. Giocano un ruolo importante, l’abitudine e le consuetudini che fanno da ostacolo all’arrivo del nuovo…peccato perché spirito di intraprendenza e di avventura sono le cose che rendono entusiasmante la vita e portano le persone ad evoluzione, riflettiamoci!

Molto attinente, a tal proposito, la frase di F. Volo “solo perché non c’è di meglio… la medaglia d’argento. Conosco un sacco di persone che stanno con la medaglia d’argento, la seconda classificata, piuttosto che star sole.”medaglia d argento

Cercare di comprendere il nostro bisogno d’amore e come esso funziona è fondamentale se vogliamo crearci una vita che risponda ai nostri bisogni e che rifletta la nostra natura migliore.

Ogni essere umano desidera un legame, una relazione appagante, e come esseri umani, siamo programmati per questo. In una relazione d’amore, un legame sicuro e appagante, tra partner, crea un circolo positivo di vicinanza, accudimento e desiderio.

images (25)La fame emotiva, in una coppia, è una realtà molto dolorosa , e quando i nostri bisogni non vengono accolti, quando ci sentiamo emotivamente respinti o non accolti, la “fame”, si fa sentire! Quando le persone si sentono amate sono più vive, più forti, più belle, più libere, ma quando ciò non succede, e i nostri bisogni non vengono ascoltati, ci sentiamo deboli, stanchi e frustrati. La fame emotiva…se l’ascoltiamo, e la usiamo come guida, ci dice esattamente ciò di cui abbiamo bisogno!

In Psicologia, la difficoltà di troncare un rapporto, anche in presenza di problemi, può essere spiegato con il così detto “modello di investimento”, sviluppato dalla socio-psicologa C. Rusbult. Questo modello, spiega cosa motivi gli individui a rimanere in un rapporto, anche se non è soddisfacente. Iniziare una storia seria, significa legarsi ad un partner, limitando la propria libertà in base a tre diversi fattori:

images (38) Soddisfazione:

I partner sviluppano dipendenza e dedizione nei confronti del proprio rapporto quando provano elevati livelli di soddisfazione. E la soddisfazione la provano quando il rapporto gratifica alcuni dei loro bisogni più importanti, quali quello di compagnia, d’intimità, sessualità e di appartenenza.

 images (27)Alternative:

La dipendenza e la dedizione dei partner tende ad aumentare quando ci si convince che le alternative siano meno desiderabili.

images (30) Investimento:

La dipendenza e la dedizione dei partner vengono influenzate da quanto si è investito nel rapporto, in termini di tempo, energia ed altre importanti risorse. Più investiamo, più questi tende a piacerci. I partner che condividono una casa, una famiglia, degli amici, delle proprietà e un reddito hanno compiuto un investimento enorme nel rapporto, rendendolo troppo caro da sacrificare.

Tale modello mette in luce in maniera realistica aspetti che spiegano per quale motivo non riusciamo a mettere fine ad una storia insoddisfacente. Per quanto il livello di appagamento della vita insieme possa essere basso, le barriere mentali costituite dai tre fattori evidenziati (soddisfazione, alternative, investimenti) possono ritardare anche all’infinito la fine di un legame non più soddisfacente. La sensazione di perdere molto (amici, attività comuni, vantaggi, ecc.) o l’assenza di un progetto alternativo, possono condurre in maniera inconscia alla perpetuazione dei problemi e di un amore infelice… peccato perché spirito di intraprendenza e di avventura sono le cose che rendono entusiasmante la vita e portano le persone ad evoluzione!

download (7)

Dopo aver riflettuto attentamente, preso in considerazione la cosa pensandoci bene e dopo aver litigato non poco, abbiamo preso la difficile decisione di terminare il nostro rapporto sentimentale. Continueremo a lavorare insieme (The Muppets, il martedì quest’autunno dalle 8 alle 9 sulla ABC) e in tutti i media conosciuti o che verranno scoperti, in perpetuo, in tutto l’universo. Comunque, le nostre vite personali sono ora distinte e separate, e vedremo altre persone, maiali, rane eccetera. Questo è il nostro unico commento su questa faccenda privata, a meno che non arrivi l’offerta giusta. Grazie per la vostra comprensione.

Se si desiderano maggiori informazioni, suggerire argomenti da trattare,

o una consulenza mirata:

callDr.ssa Carla Piras

3248497238

cpstudio3@virgilio.it

 

Questo Blog ha come fine quello di favorire la riflessione su temi di natura psicologica. Le informazioni fornite hanno carattere generale e non sono da intendersi come sostitutive di regolare consulenza professionale. Le mail saranno protette dal più stretto riserbo e non verranno pubblicate.

Pagine:«1234567»