Archive from settembre, 2015
Set 12, 2015 - Frasi e Aforismi    No Comments

Filastrocca dei mutamenti

filastr mutamenti

 

Se si desiderano maggiori informazioni, suggerire argomenti da trattare,

o una consulenza mirata:

callDr.ssa Carla Piras

3248497238

cpstudio3@virgilio.it

 

Questo Blog ha come fine quello di favorire la riflessione su temi di natura psicologica. Le informazioni fornite hanno carattere generale e non sono da intendersi come sostitutive di regolare consulenza professionale. Le mail saranno protette dal più stretto riserbo e non verranno pubblicate.

Set 8, 2015 - Frasi e Aforismi    No Comments

Genitori,

sfondofrasi-sito-40-perfezione

 

Se si desiderano maggiori informazioni, suggerire argomenti da trattare,

o una consulenza mirata:

callDr.ssa Carla Piras

3248497238

cpstudio3@virgilio.it

 

Questo Blog ha come fine quello di favorire la riflessione su temi di natura psicologica. Le informazioni fornite hanno carattere generale e non sono da intendersi come sostitutive di regolare consulenza professionale. Le mail saranno protette dal più stretto riserbo e non verranno pubblicate.

 

Set 3, 2015 - generale    No Comments

Eustress, distress… che stress!

imagesnnnnnConosciamo tutti il termine inglese, stress, viene comunemente usato con significati spesso contrastanti molto più spesso con una accezione squisitamente negativa: “mi sento stressato, che stress la posta, la riunione, il prof…la ceretta!”.

Quando parliamo di stress, ci riferiamo a stimoli di natura fisica o psicologica che interferiscono col normale funzionamento di un individuo; oppure ci si riferisce allo stesso, per indicare una risposta fisiologica a una data situazione, per esempio tachicardia sudorazione lingua felpata, associata a vari stimoli esterni; nella maggioranza dei casi ci si riferisce allo stress per indicare una combinazione di circostanze esterne e di risposte dell’individuo.

Secondo H. Selye, (1971), lo stress è la risposta generica dell’organismo a ogni richiesta che gli venga effettuata. La richiesta comprende una vasta gamma di impulsi che vanno dagli stimoli fisici, come caldo o freddo, agli sforzi muscolari, agli input emozionali, mentre, la risposta biologica è sempre la stessa. Sempre secondo Selye, lo stress, non può e non deve essere evitato perché costituisce l’essenza stessa della vita, perché non è una condizione patologica dell’organismo, anche se, in alcune circostanze, può produrre patologia, come quando lo stimolo, agisce con grande intensità e per lunghi periodi. È utile invece considerare che lo stress, in situazioni d’emergenza, può salvarci la vita. download (2)Per esempio, trovandoci nell’ipotetica situazione di un naufragio, come è capitato a K. Corda sulla Concordia, la velocità e la forza che lo stress possono attivarci, sono preziosissime! Ma, se ci trovassimo spesso in quella situazione, lo stress diverrebbe decisamente troppo da sopportare!

Lo stress è un insieme di reazioni di natura sia fisiologica che psichica che l’organismo mette in atto per rispondere a una data situazione. Ognuno di noi risponde agli eventi in maniera diversa, dal momento che, ognuno di noi, fa esperienze diverse e apprende diverse strategie.

In psicologia, si è soliti chiamare lo stress buono, images (31)eustress, e lo stress cattivo, images (24) distress.

L’eustress, è quello che, ci aiuta ad affrontare e superare le varie prove che la vita ci propone, dove tutte le funzioni del nostro organismo collaborano per cercare di migliorare la nostra condizione. Serve ad aumentare la capacità di comprensione e concentrazione, decidere con rapidità, mettere i muscoli in condizione di muoversi velocemente, avere a disposizione l’energia adatta ad agire. Il distress, è quello che provoca maggiori difficoltà, la “tensione cattiva” ansia, angoscia, paura di non farcela, qualche volta appresa in tenera età: non correre, non sudare, non sporcare, NON…. e allora evitiamo di fare cose che ci piacerebbe fare come, correre, sudare, sporcare… impariamo a evitare, e questa paura, a volte rimane.images (28)

Ma torniamo a noi ed al nostro stress, come evitare lo stress dannoso o trasformarlo in positivo, perché un individuo va incontro allo stress e un altro no, perché la stessa persona a volte reagisce stressandosi e a volte no? Psicologia e fisiologia ci vengono incontro con i loro diversi studi e ci dicono che non è tanto lo stimolo, quanto la rappresentazione mentale, cioè l’idea che ne facciamo, che lo trasforma in un potenziale pericolo. In condizioni di equilibrio, la previsione di un pericolo è senz’altro un vantaggio, in condizioni di squilibrio, la previsione può essere alterata, e può succedere che venga percepito un pericolo ciò che in realtà un pericolo non è, per cui, le condizioni di stress, permangono anche in assenza di eventi stressanti, oppure, l’organismo reagisce a stimoli di lieve entità in maniera sproporzionata.

download (1)Può essere fonte di distress qualsiasi cosa ci faccia vacillare, un esame, una gara, un incontro, ma è la terra che si muove o siamo noi ad aver perso l’equilibrio?

Il fattore umano viene spesso trascurato, quando invece, è alla base di tutto, c’è chi, è più bravo a superare la paura, a reagire positivamente, in pratica, a gestire al meglio le proprie emozioni e chi meno. Così come ci sono le persone più brave in matematica o negli sport, c’è chi possiede questa caratteristica psicologica, e chi, invece, deve acquisirla attraverso differenti strategie, esattamente come per qualsiasi altra abilità: maggiore allenamento o allenamento mirato.

E non sempre è vero che basta volerlo perchè succeda, basta dire che non vogliamo più pensieri negativi e che dobbiamo pensare in positivo perché tutto sia possibile. Se così fosse, vorrebbe dire che saremmo colpevoli dello svantaggio che ci affligge e, poveri noi, chi si salverebbe più!cartoon-smile-clip-art-642378

In base alle caratteristiche dei diversi soggetti ed in funzione delle problematiche che si presentano, vengono utilizzate strategie e tecniche diverse, come per esempio, il modeling che non è altro che l’apprendimento per imitazione di comportamenti tesi a regolare le nostre risposte agli stimoli; il coping o il problem solving, ecc, qundi scegliete l’approccio a voi più congeniale e… buon stress a tutti!

Se si desiderano maggiori informazioni, suggerire argomenti da trattare,

o una consulenza mirata:

callDr.ssa Carla Piras

3248497238

cpstudio3@virgilio.it

Questo Blog ha come fine quello di favorire la riflessione su temi di natura psicologica. Le informazioni fornite hanno carattere generale e non sono da intendersi come sostitutive di regolare consulenza professionale. Le mail saranno protette dal più stretto riserbo e non verranno pubblicate.